I sei mesi della giunta Castiglione. Il report della conferenza stampa di fine anno

30/12/2017

 

Un bilancio di fine anno per l’amministrazione a guida del sindaco, Leo Castiglione, che coincide con i primi sei mesi di attività politico-amministrativa. Il sindaco, evidenziando quanto finora fatto, si dice soddisfatto e pronto ad affrontare le nuove sfide del 2018 che si presenta ricco di obiettivi da portare a termine. «In questi mesi ho sentito la città vicino – spiega il primo cittadino – e questo mi spinge a fare ancora meglio nel 2018. Il mio grazie va ai cittadini e alla mia squadra». Un lavoro quello di Castiglione basato su alcuni principi cardine come il contenimento dei costi, l’efficienza della macchina amministrativa, i pagamenti dei debiti con le imprese e le piccole aziende e il recupero dei crediti vantati dall'amministrazione. Tra i risultati portati a termine, Castiglione, nella conferenza di fine anno, ha evidenziato in tema di sanità i dieci posti di medicina ottenuti e inizialmente non previsti che hanno salvato l’operatività del pronto soccorso, la firma del protocollo d’intesa con le associazioni Istituto abruzzese per le aree protette, il WWF e il Club alpino italiano che di fatto hanno reso i Ripari di Giobbe e Punta dell'Acquabella, finora riserve solo sulla carta, due vere aree protette. In tema ambientale Castiglione sottolinea come sia stato avviato un monitoraggio in collaborazione con l’Arta per stabilire l’impatto delle aziende della zona industriale sui vicini centri abitati. Il comune di Ortona è stato, inoltre, uno dei primi comuni ad approvare il nuovo piano sociale. Il 2018 sarà un anno impegnativo. «Gennaio è un mese decisivo con due appuntamenti importanti – spiega Castiglione – Quello del 10, quando ci sarà la conferenza di servizi decisoria per le sorti dell’opera di dragaggio. Una volta completato l’iter autorizzativo assegnerò i lavori alla seconda ditta così come stabilito dalla sentenza del Tar. L’11 sarà, invece, il giorno della conferenza di servizi al Mise, anche questa decisiva, per l’eventuale rilascio della concessione a costruire del deposito costiero di gpl opera che ci vede fortemente contrari». Gennaio sarà anche il mese del Piano Regolatore Generale: l’amministrazione ha scelto di ripartire dall'adottato del 2007 e nei primi giorni del nuovo anno ci sarà l’approvazione della delibera d’indirizzo programmatico da qui ripartirà l’iter di approvazione, mentre il piano demaniale sarà adottato entro i primi sei mesi del 2018. Per quanto riguarda la cultura, il 2018 sarà l’anno della nascita del polo museale e del bando per l’affidamento della gestione e della direzione artistica del Teatro Tosti

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Effetto_Masaggio_SCRITTA_VETRINA_STUDIO_

Commenti

Ultime dal blog

"Daremo la giusta ricompensa a Caldari per lo sforzo compiuto a beneficio di tutta la Città. Prossime elezioni? Al momento punterei ancora sul ci...

07/08/2020

Polidori: "Ortona è bloccata. Solo noi sulla costa non cresciamo"

02/08/2020

Schiazza: "Castiglione-bis da evitare nel 2022. Sulla gestione dei fondi del Teatro serve chiarezza."

24/07/2020

1/2
Please reload

Per info su banner pubblicitari contatta 66026@gmail.com

  • Grey Facebook Icon
  • Twitter
  • Instagram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001
66026ilblog è ideato e realizzato da