Collegamento Abruzzo-Croazia: la scelta è fra Ortona e Pescara. Il Consiglio, unanime, punta a vincere la gara pubblica

12/06/2018

Con delibera di giunta regionale (la n. 356 del 4 giugno 2018), Luciano D'Alfonso e i suoi assessori hanno avviato una procedura ad evidenza pubblica per l'individuazione di un contraente a cui affidare i servizi di trasporto marittimo tra l'Abruzzo e la Croazia, per il triennio 2019-2021, con un finanziamento (indiretto) europeo del 30% annuo.

 

L'obiettivo è quello di creare un collegamento non solo per il trasporto passeggeri ma anche merci, non essendoci attualmente collegamenti tra l'Abruzzo e l'altra sponda dell'Adriatico.

 

Cosa dice la delibera regionale

Di seguito i quattro passaggi salienti della delibera regionale

1/5

La delibera della Giunta regionale ha posto le basi per una gara pubblica che, secondo il codice dei contratti pubblici, dovrebbe durare 30 giorni a partire dalla trasmissione dell'avviso, e che affiderà le concessioni al miglior offerente. Dove? Ora sta alle due città, alle imprese stesse, ma soprattutto alla politica, adoperarsi per giungere ad una conclusione. Ad ogni modo, senza dubbio, l'odg di Saul Montebruno, adottato dal Consiglio unanimemente, rappresenta un primo passo importante che fa la Città di Ortona.

 

L'ordine del giorno di Montebruno

Nell'ultimo consiglio comunale, il consigliere di maggioranza Saul Montebruno ha presentato un ordine del giorno con oggetto "Istituzione di collegamento marittimo Ortona-Spalato".

 

IL VIDEO DELL'INTERVENTO DEL CONSIGLIERE MONTEBRUNO

 

"Non dipenderà da questo odg se le compagnie interessate sceglieranno Ortona, Pescara o un altro porto regionale – ha evidenziato il consigliere Montebruno – ma l'utilità politica di questo odg sta tutta nel far sì che da qui a breve possano nascere iniziative e idee, tra amministratori, portatori d'interesse e cittadinanza. Vogliamo far sì – ha concluso Montebruno – che si possano studiare degli incentivi ulteriori, appetibili alle compagnie di navigazione che saranno interessate"

 

L'ordine del giorno è stato votato all'unanimità e rappresenta, di fatto, la volontà politica dell'intero Consiglio comunale a voler puntare su questo settore, sulla base di quanto delineato dall'amministrazione regionale. Tenendo conto che, realisticamente, il porto che ha più possibilità di essere scelto è appunto uno fra quelli di Pescara e Ortona, che per'altro sono già stati entrambi dei punti di collegamento con i Balcani.

Il testo dell'ordine del giorno sottoscritto da tutti i consiglieri

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Commenti

Ultime dal blog

Cimitero di Ortona: lo sdegno di un turista, non basta la manutenzione fatta

05/11/2019

Cos'è successo durante il Consiglio comunale del 13 luglio

16/07/2019

Affidata la manutenzione della riserva di Punta dell’Acquabella all'associazione "Agape Cristiana"

16/07/2019

1/2
Please reload

  • Grey Facebook Icon
  • Twitter
  • Instagram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001
© Copyright 2018 66026ilblog · Tutti i diritti sono riservati ·