Arriveranno 100 mila euro per la comunicazione d'emergenza. Vinto il bando “Comunicare per Proteggere” della Regione Abruzzo. Il comunicato stampa dell'amministrazione

13/07/2018

Il Comune di Ortona, come capofila, e i comuni di Tollo, Crecchio, Canosa Sannita, Orsogna e Arielli hanno partecipato all’avviso pubblico della Regione Abruzzo per la concessione di sovvenzioni per rendere più efficaci i modelli comunicativi e informativi in materia di Protezione Civile. Il progetto presentato dal partenariato, guidato da Ortona, è stata ammesso al finanziamento massimo di € 100 mila ed è arrivato secondo nella graduatoria generale.

 

La proposta presentata dai comuni prevede la realizzazione di una App a più livelli in grado di interagire sia con gli operatori del settore (Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco,Protezione Civile , Croce Rossa…) sia con i cittadini e gli altri stakeholders in caso di emergenze e calamità naturali. L’App sarà collegata anche all’App Allarmeteo del Centro Funzionale d’Abruzzo per avviare una comunicazione tempestiva e funzionale con tutta la popolazione.

 

Inoltre il progetto prevede anche il posizionamento nei comuni coinvolti di apparecchi Beacon, la tecnologia Beacon basata sul Bluetooth, consente ai dispositivi bluetooth di trasmettere e ricevere piccoli messaggi entro brevi distanze, questo consentirà ai cittadini che transiteranno vicino ai beacon di essere informati in tempo reale.

 

Tra le tante attività informative anche l’allestimento del Villaggio della Protezione Civile itinerante che effettuerà l’animazione territoriale per spiegare ai cittadini come comportarsi in caso di emergenza. L’azione divulgativa continuerà anche attraverso un progetto di comunicazione mediante materiale da distribuire alla popolazione e per fare questo saranno coinvolte le scuole in un processo di partecipazione attiva.  

 

«Sono molto contenta di questo finanziamento- sottolinea l’assessore alla Protezione Civile del Comune di Ortona, Roberta Daloiso- e ringrazio tutti i comuni del partenariato perché la sensibilità e l’attenzione verso la prevenzione, in caso di calamità naturali, risulta oggi indispensabile per arginare le conseguenze di fenomeni ormai diventati sempre più frequenti. Il progetto ci consentirà, attraverso l’app, di comunicare velocemente e costantemente con tutti i soggetti coinvolti nell’emergenza, oltre a raggiungere in modo veloce la popolazione. Ringrazio i responsabili del progetto che hanno centrato bene l’obiettivo dell’avviso pubblico. Naturalmente auspico che questo partenariato si consolidi partecipando ad altri progetti in modo da costruire un curriculum territoriale importante».

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Commenti

Ultime dal blog

Cimitero di Ortona: lo sdegno di un turista, non basta la manutenzione fatta

05/11/2019

Cos'è successo durante il Consiglio comunale del 13 luglio

16/07/2019

Affidata la manutenzione della riserva di Punta dell’Acquabella all'associazione "Agape Cristiana"

16/07/2019

1/2
Please reload

  • Grey Facebook Icon
  • Twitter
  • Instagram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001
© Copyright 2018 66026ilblog · Tutti i diritti sono riservati ·