Gli incontri ad Ancona e Pescara sul porto di Ortona. Cosa è emerso

03/08/2018

Martedì 24 luglio, l’Ufficio di presidenza del Comitato porto di Ortona ha incontrato i vertici dell’Autorità di sistema portuale (Adsp) del Mare Adriatico centrale, presso la sede di Ancona, così come anticipato da Davide Tucci, presidente del Comitato.

C'è stato poi un incontro, nella sede della Regione a Pescara, per fare il punto sullo stato dei lavori previsti per il porto di Ortona. Al tavolo, convocato dal presidente Luciano D'Alfonso, hanno preso parte i rappresentanti delle istituzioni locali, a partire dal sindaco Leo Castiglione.

 

L'incontro di martedi 24 luglio

I temi dell’incontro, così come dichiarato dal presidente Tucci, sono stati quelli della competitività del porto di Ortona e delle priorità per lo sviluppo dell’intero sistema portuale.

L'incontro di lavoro con il comitato porto del Comune di Ortona, guidato dal Presidente Davide Tucci. Presenti il Direttore marittimo dell’Abruzzo C.V. Donato de Carolis, il sindaco di Ortona Leo Castiglione, il comandante del porto C.F. Giuseppe Marzano ed il rappresentante della regione Abruzzo in comitato di gestione ADSP Enzo Del Vecchio

 

«È stata una riunione costruttiva che a nostro avviso dovrà essere calendarizzata almeno 1 volta ogni 2 o 3 mesi», così il Presidente Davide Tucci di ritorno da Ancona. «Questa è una delle proposte che abbiamo fatto e che subito è stata fatta propria dal Presidente dell’Adsp Rodolfo Giampieri», ha ribadito il Presidente del Comitato porto.

 

Lo stesso Rodolfo Giampieri – sempre secondo quanto riferisce la delegazione ortonese del Comitato – ha riportato i dati della crescita che il porto di Ortona ha segnato dal 2016 ad oggi sia come automotive che come “merce secca”.

 

Di cosa si è parlato.

 

Fondi e lavori per il porto

Il primo tema sul tavolo è stato quello del progetto di sistemazione del Molo martello, comprensivo di ristrutturazione del muro paraonde, di nuova pavimentazione della banchina nord e di servizi igienici. Il progetto ha visto la collaborazione del Comitato porto e della stessa Adsp ed avrebbe una spesa di circa 2,8 milioni. Giampieri – secondo quanto riporta Tucci – avrebbe ringraziato il Comitato, augurandosi che la collaborazione continui.

 

Si è parlato poi del Piano Regolatore Portuale (Prp) sul quale – racconta Davide Tucci – il Presidente dell’Adsp Rodolfo Giampieri ha comunicato che l’Autorità portuale farà il possibile affinché diventi definitivo al più presto, anche perché se non si dovesse chiudere l’iter del Prp, non si potrebbe stilare il Piano regolatore di Sistema, «elemento importante per lo sviluppo dei porti Abruzzesi».

 

«Abbiamo chiesto di comunicarci – racconta direttamente Tucci – gli investimenti previsti a breve scadenza, anche in considerazione del fatto che nel 2017 l’Adsp ha ricevuto dal solo porto di Ortona circa 1,2 milioni di tasse portuali e che il Presidente Giampieri ci ha confermato che saranno reinvestiti sul nostro porto». Questi investimenti dovrebbero ammontare a circa 2,7 milioni per il prossimo triennio. Si aspetta però la pubblicazione ufficiale del piano triennale. Inoltre ci sono in cantiere anche opere volte ad assicurare la miglior governance del collegamento marittimo con la Croazia, per il quale la Regione nei prossimi giorni emanerà il bando per la ricerca di un operatore in grado di garantire la connessione navale impegnando una risorsa di 2,4 milioni per il triennio 2019-2021.

 

Incontro con Enzo Del Vecchio e Zes

All’incontro era presente anche Enzo Del Vecchio, neo-eletto rappresentante della Regione Abruzzo in seno all’Autorità portuale, in quota Ortona.  La delegazione del Comitato porto – da come racconta ancora Tucci – ha chiesto a Del Vecchio la disponibilità ad incontrarsi prima delle riunioni ufficiali dell’Adsp, in maniera tale da poter sentire più da vicino le ragioni del porto di Ortona. «Devo dire che la proposta è stata subito accolta da Del Vecchio – ha dichiarato Tucci – e questo sicuramente è segno di umiltà e disponibilità, infatti ha già chiesto di incontrarci a breve per fare il punto». Lo stesso Del Vecchio avrebbe inoltre accennato al discorso sulle Zone economiche speciali (Zes). «A breve chiederà un incontro con gli Operatori portuali sulla Zes – ha affermato Tucci – per le quali il Comitato Porto, come richiesto dal sindaco Castiglione, ha già preparato una bozza di perimetrazione che insieme anche all’Arap a breve sarà resa pubblica».

 

Il successivo incontro in Regione il primo agosto

Si è poi svolta nella mattinata del primo agosto, nella sede di Pescara della Regione Abruzzo, una riunione tecnica sullo stato di attuazione delle nuove opere infrastrutturali programmate nel porto di Ortona.

Il tavolo è stato convocato dal presidente della giunta regionale, Luciano D'Alfonso, al quale hanno partecipato i rappresentanti delle istituzioni locali e degli orgasmi competenti tra cui Capitaneria di porto, Autorità di sistema portuale e Arta e lo stesso sindaco di Ortona Leo Castiglione. Oltre all'approvazione del piano regolatore portuale, atteso da anni per il rilancio dello scalo ortonese e che potrebbe essere definito entro la fine dell'anno, sono stati definiti i progetti preliminari per le opere di dragaggio e per il prolungamento del molo sud. Un quarto intervento, annunciato, è la realizzazione del collegamento autostradale con il porto di Ortona, di cui soggetto attuatore è la Provincia di Chieti, per il quale sono previsti due milioni di euro.

 

«Rispetto a questi progetti – ha detto il responsabile della segreteria di giunta Enzo Del Vecchio, delegato dal presidente D'Alfonso – è necessario accelerare i tempi di attuazione per evitare di perdere i fondi messi a disposizione. Crediamo molto nella valorizzazione del porto di Ortona, che ha una forte vocazione commerciale».

 

«Entro fine anno il tutto potrebbe essere definito» ha commentato positivamente il sindaco Castiglione, aggiungendo di essere soddisfatto dell'incontro e che «Tutti si stanno impegnando per recuperare il tempo perduto. Da parte nostra, abbiamo chiesto una grande sensibilità alle autorità coinvolte per accelerare i tempi».

 

Ed a proposito dell'escavazione dei fondali, il prossimo 9 agosto all'ufficio tecnico del Comune di Ortona si terrà una riunione con tutti i soggetti coinvolti nel percorso che dovrebbe portar alla realizzazione dell'opera.

 

A seguito di questi numerosi incontri svolti e quelli ancora in calendario, si attendono ulteriori sviluppi concreti per il rilancio effettivo del porto di Ortona. Noi di 66026ilblog continueremo a seguire la vicenda e ad informarvi.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Effetto_Masaggio_SCRITTA_VETRINA_STUDIO_

Commenti

Ultime dal blog

"Daremo la giusta ricompensa a Caldari per lo sforzo compiuto a beneficio di tutta la Città. Prossime elezioni? Al momento punterei ancora sul ci...

07/08/2020

Polidori: "Ortona è bloccata. Solo noi sulla costa non cresciamo"

02/08/2020

Schiazza: "Castiglione-bis da evitare nel 2022. Sulla gestione dei fondi del Teatro serve chiarezza."

24/07/2020

1/2
Please reload

Per info su banner pubblicitari contatta 66026@gmail.com

  • Grey Facebook Icon
  • Twitter
  • Instagram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001
66026ilblog è ideato e realizzato da