Inaugurata la galleria ferroviaria dei Frentani: permetterà la circolazione di importanti treni per


Da domenica 2 dicembre è entrata in servizio la cosiddetta "Galleria dei Frentani", situata nei pressi del porto di Ortona, lungo il percorso ferroviario tra Pescara e Termoli. La galleria, realizzata nel corso degli anni e visibile attraversando via Cervana e la pista ciclopedonale, si configura come un tassello fondamentale per il raddoppio di tutta la linea ferroviaria adriatica Bologna-Lecce a cui ora manca l’ultima tratta, la Termoli-Lesina.

La galleria dei Frentani, situata a circa 30 metri a monte dell'altra galleria denominata "Galleria Castello", è lunga complessivamente 523 metri, ed è composta di una porzione centrale di 388 metri scavata naturalmente sotto l'area del Castello Aragonese di Ortona, oltre a 47 e 88 metri di galleria artificiale alle estremità nord e sud.

Grazie a questa galleria sull’intera Direttrice Adriatica, da Bologna a Lecce, potranno viaggiare adesso anche i treni merci denominati "high cube" e ciò consentirà la circolazione di treni con sagoma limite massima di 4 metri di altezza allo spigolo (PC80), in grado di trasportare semirimorchi, container di grandi dimensioni e tir completi di motrice e rimorchio, caricati su speciali carri merci.

La città di Ortona, con l'avvio anche della seconda fase del raddoppio binario, tra cui i lavori previsti proprio nella “Galleria Castello”, che permetteranno un incremento di capacità per l’intera Direttrice, si configura quindi come uno snodo centrale per tutto il trasporto merci lungo l'asse adriatica. Lo sblocco, finalmente, di questo snodo permetterà alla stessa Ortona di acquisire un valore aggiunto al suo porto e retroporto anche soprattutto in ottica Zes, della quale si sta definendo puntualmente, proprio in questi giorni (oggi 6 dicembre ci sarà una riunione del Comitato Porto per discutere delle proposte in merito avanzate dalla Regione Abruzzo), la sua perimetrazione.

“La nuova attivazione- argomenta Fsi – è determinante soprattutto per lo sviluppo del trasporto merci al Sud, con benefici importanti anche per l’intermodalità: i porti del Meridione, infatti, grazie alle nuove potenzialità delle connessioni con la rete ferroviaria nazionale ed europea, potranno offrire nuovi servizi e risultare maggiormente attrattivi". A giovarne, a nostro avviso, saranno sicuramente aziende del territorio abruzzese, in particolare nel Sangro, come ad esempio Sevel, Honda o De Cecco.

"Questa ed altre opere — così come riferisce Rete Ferroviaria Italiana — contribuiranno ad alleggerire l’autostrada A14 di circa 7mila mezzi pesanti l’anno, con importanti benefici per l’ambiente, grazie alla riduzione delle emissioni di CO2, e con un importante risparmio energetico rispetto al trasporto su strada". Quest'aspetto infrastrutturale ed ambientale interessa da molto vicino ovviamente anche la città di Ortona nell'ottica futura di una bretella autostrada-porto.

L’investimento di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) per questo intervento, che rappresenta la prima fase del raddoppio ferroviario a Nord di Ortona, è di 25 milioni di euro.

Con l'entrata in servizio della galleria dei Frentani, è stata contestualmente sospesa la circolazione sul binario lato mare nella galleria Castello, che nei prossimi mesi sarà sottoposta ad importanti di interventi di consolidamento e ristrutturazione.

Si conclude così una lunga storia cominciata nei primi anni del nuovo secolo, con il raddoppio che è stato appaltato la prima volta nel marzo 2002, ma che ha visto i lavori procedere a singhiozzo tra risoluzioni del contratto volute da RFI per inadempienze contrattuali ed il fallimento di alcune imprese coinvolte nei lavori di costruzione.

Il video del passaggio del treno ETR 500 ad Ortona

#66026 #ortona #porto

Commenti

Ultime dal blog

Per info su banner pubblicitari contatta 66026@gmail.com

  • Grey Facebook Icon
  • Twitter
  • Instagram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001
66026ilblog è ideato e realizzato da